Un bambino sano e ben nutrito oggi, una ricchezza per il domani

  • 20 10 2017
Séance de dépistage de la malnutrition infantile, Cissin (Ouagadougou), 02 octobre 2017 (Aline Kabore, Coordinatrice animateurs; Zoeringre Rabi, Animatrice Cissin)

Séance de dépistage de la malnutrition infantile, Cissin (Ouagadougou), 02 octobre 2017 (Aline Kabore, Coordinatrice animateurs; Zoeringre Rabi, Animatrice Cissin)

Il migliore indicatore del benessere di un bambino è il livello di crescita e sviluppo. Pratiche alimentari inadeguate costituiscono, la maggior parte delle volte, i fattori che principalmente influiscono e nuociono alla crescita fisica e allo sviluppo mentale del bambino.
In Burkina Faso, in materia di abitudini alimentari, un certo numero di tabù e credenze popolari pongono limiti alla buona alimentazione infantile. Ad esempio, un bambino che non è ancora in grado di parlare, non deve mangiare uova in quanto la tradizione vuole che così facendo diventi un ladro.
La malnutrizione è senza dubbio una delle principali cause della mortalità infantile. In questo paese Il tasso di mortalità infantile è molto elevato, soprattutto in zona rurale. Un gran numero dei casi di malnutrizione infantile è dovuta alla mancanza di conoscenze e competenze delle madri. Quest'ultime, nella maggior parte dei casi analfabete, non hanno conoscenze in materia di valori nutrizionali degli alimenti e in materia di regole igienico-sanitaire da rispettare in cucina e nella cura del bambino. Lo stesso personale sanitario risulta alle volte malinformato in materia di nutrizione e igiene alimentare, con il risultato di informare in maniera inadeguata la popolazione locale.
Cosciente della gravità della situazione in Burkina Faso, il governo in partenariato con diverse organizzazioni lavorano per rispondere alla necessità di trovare una soluzione che metta fine al problema della malnutrizione infantile.
All'interno di questo sforzo comune di lotta alla malnutrizione infantile, il progetto R.A.S.A.D. - AID 10912 dal mese di agosto 2017 realizza, nel quartiere di Cissin (Ouagadougou) e nel Comune rurale di Koubri, delle attività d'information e di sensibilizzazione in materia di educazione alimentare e nutrizionale. A cià si aggiungono delle sedute di misurazione dei bambini da 0 a 5 anni per l'identificazione dei casi di malnutrizione. I casi di malnutrizione grave vengono segnalati ai Centri di Salute e Promozione Sociale (CSPS) che prendono in carico i casi più gravi. Il progetto pone molto l'accento sulla sensibilizzazione in materia di salute nutrizionale e rispetto delle regole igieniche. Inoltre, prevede anche la distribuzione di farine arricchite per le famiglie meno abienti.

Tous ensemble, éradiquons ce fléau qui de grands ravages de nos jours.

Aggiungi un commento