VISITA DEI GIORNALISTI ITALIANI AI SITI DI PROGETTO

  • 10 10 2018
Cissin (Ouagadougou), 10/10/2018.

Cissin (Ouagadougou), 10/10/2018.

Cissin (Ouagadougou), 10/10/2018.

Cissin (Ouagadougou), 10/10/2018.

Cissin (Ouagadougou), 10/10/2018.

Cissin (Ouagadougou), 10/10/2018.

Cissin (Ouagadougou), 10/10/2018.

Cissin (Ouagadougou), 10/10/2018.

Dal 5 al 6 ottobre 2018, Ouagadougou ha ospitato la quinta edizione del RAF (Rebranding Africa Forum). I giornalisti di "Oltremare" e "Africa e Affari", due riviste che pongono l’accento sulle relazioni tra l'Italia e il resto del mondo, venuti in Burkina Faso per questo importante appuntamento, ci hanno fatto visita.

Gianfranco Belgrano e il suo collega hanno approfittato della loro permanenza a Ouagadougou, per vedere con i loro occhi i risultati raggiunti dal progetto RASAD, finanziato dalla Cooperazione Italiana allo Sviluppo e guidato dalla ONG Tamat e dal partner locale ICCV/Nazemse. Accolti da Denisa Savulescu, rappresentante paese Tamat, nonché capo progetto RASAD, i due ospiti sono stati informati sugli obiettivi e i risultati del progetto in corso. Dopo una serie di scambi molto interessanti tra i due giornalisti e la capo progetto, si è passati alle visite sul campo.

Dal sito di produzione orticola di Lao (uni dei cinque realizzati), attraverso il Centro Polifunzionale di Koubri e quello Cissin, passando per ristorante biologico comunitario “La Jardinière”, i due giornalisti hanno potuto toccare con mano i risultati realizzati con il progetto.

Nel sito di Lao, hanno parlato con gli agricoltori del funzionamento del loro groupement, del loro lavoro sui campi e delle difficoltà incontrate. A La Maison de la Femme di Cissin, dopo essersi trattenuti con il responsabile, i due giornalisti hanno visitato la banca dei cereali, il negozio comunitario e il centro sanitario. Hanno potuto scoprire anche il processo di produzione del soumbala e la modalità di preparazione di alcuni piatti locali come il babenda, il bamnè e il gaonré. Al termine di questa visita, i nostri due giornalisti, visibilmente soddisfatti, sono ripartiti con il loro taccuino pieno di appunti e soprattutto di scatti, che immortalano i risultati del progetto RASAD.

La rappresentante paese di Tamat, si è detta entusiasta dell'interesse dimostrato dai giornalisti della rivista "Africa e Affari" per il progetto RASAD. Spera inoltre che tali iniziative si possano ripetere per la miglior visibilità del progetto, che, senza dubbio, sta lavorando a pieno per il miglioramento delle condizioni di vita delle popolazioni interessate.

Aggiungi un commento